domenica 9 agosto 2015

Dodici di Cuori nelle Sibille: l'Amatrice/l'Amante.

Dodici di cuori o coppe “L’Amatrice”
Parliamo di una carta particolare del mazzo della vera sibilla: la regina di cuori.
La regina di cuori, nominata “L’Amatrice”, è una carta personaggio femminile che, molto spesso, viene utilizzata come carta della consultante, quando la consultante è una donna libera e di una età intorno ai trenta trentacinque anni, quando, invece, non rappresenta la carta del consultante indica una donna innamorata, il fascino e la sensualità.
Osserviamo la carta: vediamo in primo piano l’immagine di una donna bella e attraente, con un bell’abito ricco di dettagli e particolari; osserviamo con attenzione che tiene in mano un qualcosa, che sembra una borsetta o un portaoggetti, quasi cercasse all’interno delle risposte; è seduta su un prato, nello sfondo c’è un albero, osserviamo il prato: è rigoglioso e verdeggiante, quasi a significare che è un qualcosa di positivo, notatiamo l’albero che ha un ramo che pare secco, ma gli altri sono lussuriosi e verdeggianti, trasmette il significato di continuità, cioè il ramo vecchio è morto, ma l’albero non demorde e ha gettato altri rami che invece stanno crescendo.
Il significato di questa carta è sicuramente positivo, indica una donna innamorata pienamente consapevole della sua femminilità e ricerca la sicurezza che il suo amore sia ricambiato appieno.
Valutiamo alcuni abbinamenti: se la troviamo accoppiata con la carta dell’ “L’Amante” indica che si è finalmente trovato l’uomo giusto, che è nato un amore “Vero” e se le carte si “guardano” cioè se “L’Amante” esce subito dopo “L’Amatrice” il significato viene ulteriormente rafforzato; ipotizziamo di trovare la carta della “Speranza” accoppiata alla “L’Amatrice” indica chiaramente il desiderio, il sogno e la speranza di trovare la persona giusta, il giusto innamorato; con accanto la “Fedeltà” significa che nella coppia c’è stabilità e fedeltà di cuore: è un amore importante; se, invece la troviamo con carte che rappresentano il lavoro, tipo il “Mercante” vuole indicare che il lavoro che si fa è piacevole e sicuro.
Ipotizziamo alcuni abbinamenti negativi: con accanto il “Militare” indica un segreto nella coppia o addirittura una storia clandestina; con accanto il “Vedovo” indica un rapporto di coppia in chiusura, la fine di un amore; con accanto la “Prigione” un amore che è bloccato, non cresce, non evolve, è quasi noioso e piatto.

Nessun commento:

Posta un commento