venerdì 7 agosto 2015

Dieci di Cuori nelle Sibille: la Costanza.

Dieci di cuori o coppe ”Costanza”
didascalia: riuscita – dote vistosa

Oggi trattiamo la carta della “ Costanza”. Osservando la carta vediamo molti dettagli: in primo piano, c’è l’immagine di una donna ben vestita, indossa un abito ricco, che denota ricchezza e in testa ha un diadema in oro; è appoggiata saldamente a una colonna e, sullo sfondo, si possono notare  altre colonne antiche e il sorgere del sole.
Tutto ciò sta a significare che la “Costanza” è una dote, una ricchezza per l’animo, una qualità che ci permette di non perdere mai la speranza e, anche caparbiamente, di portare a termine i progetti con riuscita e, quindi, di uscirne vittoriosi.
Abbiamo sottolineato, come sullo sfondo, ci siano delle rovine antiche, queste stanno a simboleggiare una riuscita: ossia, anche se il tempo è passato, le colonne resistono al tempo, non sono distrutte del tutto, ma con costanza e fiducia stanno ancora in parte in piedi, tanto più che, anche, il sorgere del sole indica proprio il tempo che avanza e le giornate che si susseguono, questa immagine ci suggerisce di non demordere dai nostri propositi e di mantenerci vigili e costanti nel nostro operato.
Possiamo dire che è una carta che esprime una virtù: quella della costanza e della determinazione nell’inseguire e portare a termine i progetti e propositi, ci suggerisce che gli sforzi e la dedizione che facciamo in una determinata situazione saranno ripagate con la riuscita; è tendenzialmente una carta positiva e diventa negativa solo quando è circondata da carte negative.
Esaminiamo alcuni abbinamenti: con carte di sentimento, tipo la carta dell’ “Amore”, indica sentimenti reali e duraturi; con accanto l’ “Allegrezza al cuore” significa il consolidamento di una relazione di coppia con stabilità nel tempo; con accanto “La Riunione” assume il significato di riuscita magari in un ritorno di coppia.
Con accanto la “Conversazione”, soprattutto se troviamo anche la carta del “Pensiero”, indica la riuscita e superamento di un esame scolastico orale, se accanto c’è la “Lettera” invece è un esame scritto; con accanto il “mercante” ci fa capire che il lavoro è stabile e, inoltre, se c’è accanto anche la carta dell’ ”Imeneo”, indica, non solo lavoro stabile, ma anche buoni guadagni dal lavoro.
Vediamo ora qualche abbinamento negativo: con accanto la “Disgrazia” indica che, nonostante il nostro sforzo e impegno, non ci sarà una riuscita e un superamento della situazione; con accanto “I Deliranti” ci fa capire che il disaccordo che è attualmente presente difficilmente sarà sanato, se poi troviamo anche la carta della “Falsità” significa che le bugie sono intorno a noi e non sono solo occasionali, ma durature.

Nessun commento:

Posta un commento